HT Psicologia
Psicologia per psicologi - Ansia sociale e disturbi mentali: indagati gli effetti dell'odore di sudore
HT: La Psicologia per Professionisti

Ansia sociale e disturbi mentali: indagati gli effetti dell'odore di sudore

Gratis
Lascia vuoto questo campo:
Iscriviti alla Newsletter di HT
HT Psicologia Network
Psicologia-Psicoterapia.it
SPEs - Scuola di Psicoterapia neo-Esistenziale
Scuola di specializzazione in Psicoterapia - Napoli
ANIRE - Associazione Nazionale Italiana di Riabilitazione Equestre
Corso di formazione avanzata per Preparatore e ausiliario del cavallo/partner terapeutico - Therapeutic Horsemanship - Milano
We are homies lab
Workshop: 'Psicologia dell'osservazione in ambito educativo' - Bologna
Logos - Consulenza e formazione sistemico-relazionale
Workshop esperienziale: 'Persone e famiglie in colloquio: tecniche e strategie dell'ascolto' - Genova
PsicoCitta.it
Dott.ssa Valeria Masiero
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Vicenza
Dott. Giampiero Bonacina
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Valmadrera (LC)
Dott.ssa Micaela Sabina Darsena
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Carugate (MI) e Arosio (CO)
Dott.ssa Lucia Corti
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Urbino (PU)

Ansia sociale e disturbi mentali: indagati gli effetti dell'odore di sudore
Parigi. Uno studio presentato all'EPA mostra come l'odore può influire sul trattamento di alcuni disturbi

L'articolo "Ansia sociale e disturbi mentali: indagati gli effetti dell'odore di sudore" parla di:

  • Odore di sudore e ansia sociale
  • Mindfulness ed esposizione a chemosegnali
  • Risultati della ricerca
Psico-Pratika:
Numero 197 Anno 2023

Tutti gli articoli
Iscriviti alla newsletter
A cura di: Redazione - Pubblicato il 05 Giugno 2023

Ansia sociale e disturbi mentali: indagati gli effetti dell'odore di sudore
Parigi. Uno studio presentato all'EPA mostra come l'odore può influire sul trattamento di alcuni disturbi

Parigi. Annusare l'odore di sudore altrui potrebbe essere un valido alleato per affrontare alcuni problemi di salute mentale. In modo particolare, l'esposizione ai "chemosegnali" - quegli odori umani che vengono rilasciati tramite la sudorazione e che possono comunicare qualcosa dello stato emotivo di una persona - unito alla terapia della mindfulness, porterebbe risultati migliori nel trattamento dell'ansia sociale.

A dimostrarlo uno studio preliminare condotto dalla Dott.ssa Elisa Vigna, ricercatrice presso il NASP - National Centre for Suicide Research and Prevention* del Karolinska Institutet di Stoccolma, i cui esiti sono stati presentati al 31esimo European Congress of Psychiatry (EPA)* tenutosi a Parigi dal 25 al 28 Marzo 2023.

Premesse

Come affermano gli autori nell'abstract, alcuni studi nel corso del tempo hanno dimostrato come gli esseri umani siano capaci di riconoscere emozioni come la felicità e la paura grazie al proprio olfatto ed è stato anche evidenziato come esista un legame tra questo senso e i disturbi psichiatrici affettivi di cui si può soffrire. In modo particolare, grazie a varie ricerche è stato scoperto come ad essere maggiormente sensibili agli odori umani siano soprattutto le persone che presentano sintomi di ansia sociale. Nel disturbo di ansia sociale, infatti, l'elaborazione olfattiva può risultare compromessa e questo, secondo gli studiosi, potrebbe essere dovuto al fatto che le aree del cervello coinvolte nell'elaborazione olfattiva (come le strutture prefrontali) sono le stesse colpite dai sintomi di tale patologia.

Nonostante queste scoperte, tuttavia, secondo la Dott.ssa Vigna era comunque necessaria una ricerca più precisa in questo campo, attraverso la quale indagare la connessione tra olfatto, disturbi psichiatrici affettivi e comunicazione sociale interpersonale e capire se i segnali chimici umani possono avere un valore terapeutico.
Da qui la nascita del presente studio preliminare, il quale rientra in "POTION" (Promoting social interaction through emotional body odours)*, un progetto finanziato dall'Unione Europea il cui scopo è quello di capire - attraverso l'analisi del sudore umano - se le emozioni che proviamo ci portano ad emettere molecole specifiche, identificabili attraverso l'olfatto.
Obiettivo dello studio preliminare è stato quello di esaminare a fondo l'effetto catalizzatore dell'odore corporeo sulla riduzione dell'ansia sociale.

Svolgimento della ricerca

Per la ricerca del team della Dott.ssa Vigna sono state reclutare 48 donne tra i 15 e i 35 anni affette da ansia sociale.
Le partecipanti sono state suddivise in 3 gruppi di 16 persone ciascuno e sottoposte per due giorni a sedute di mindfulness per contrastare i sintomi di questa patologia.
Contemporaneamente alla terapia, ogni gruppo è stato anche esposto a un odore diverso prelevato da campioni di sudore di volontari, mentre un gruppo di controllo è stato esposto ad aria pulita.
Il sudore è stato raccolto mentre i volontari stavano guardando brevi video e spezzoni di film, scelti per suscitare specifichi stati emotivi come paura e felicità. Le clip includevano, ad esempio, scene di film dell'orrore come The Grudge o scene allegre tratte da pellicole come Mr Bean's Holiday e Sister Act.

Risultati

I risultati hanno mostrato come l'esposizione agli odori umani ottenuti dal sudore dei volontari abbia influenzato lo stato emotivo di chi era stato sottoposto a terapia per l'ansia sociale. In modo particolare, l'ansia sociale risultava ridotta in quelle donne esposte a chemosegnali della felicità mentre seguivano sedute di mindfulness, più di quello ciò che era accaduto al gruppo esposto a chemosegnali della paura.
Inoltre, chi era stato esposto all'odore dei volontari che avevano guardato video allegri mostrava un tono vagale più alto rispetto agli altri partecipanti allo studio, cosa che indicava, quindi, un generale aumento del benessere.

Per la Dott.ssa Vigna e il suo team, dunque, la ricerca evidenzia come la combinazione tra chemosegnali e mindfulness possa produrre risultati migliori nel trattamento dell'ansia sociale. L'esposizione agli odori umani potrebbe quindi in futuro essere utilizzata proprio nel trattamento di alcuni disturbi mentali.

Fonte
  • European Psychiatric Association, "Scientists show that odours from other people's sweat can help treat social anxiety", comunicato stampa pubblicato sul sito web dell'European Congress of Psychiatry 2023 il 26 Marzo 2023
    https://2023.epa-congress.org/wp-content/uploads/2023/03/Vigna-for-EPA.pdf
Altre letture su HT
Cosa ne pensi? Lascia un commento
Nome:
Mail (La mail non viene pubblicata):
Testo:



HT Psicologia - Ansia sociale e disturbi mentali: indagati gli effetti dell'odore di sudore

Centro HT
HT Collaboratori