HT Psicologia
Psicologia per psicologi - Diagnostica Lüscher
HT: La Psicologia per Professionisti

Diagnostica Lüscher

Gratis
Lascia vuoto questo campo:
Iscriviti alla Newsletter di HT
HT Psicologia Network
Psicologia-Psicoterapia.it
APL - Psicologi della Lombardia
Master Executive: 'Psiconeuroendocrinoimmunologia - PNEI Practitioner' - Online
ASPIC per la Scuola
Corso: 'Strategie e interventi di aiuto efficace in età evolutiva' - Online
PsicoCitta.it
Dott. Gloria Bezzegato
Psicologo
Riceve a: San Martino di Lupari (PD)
Dott.ssa Nicoletta Cerino Turcot
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Salgareda (TV) e Jesolo (VE)
Ultimi siti realizzati
- Clelia-Psicologo.it
Presenta i servizi di psicoterapia e terapia di coppia. Riceve ad Altamura.
- Giancarlo-Psicologo.it
Presenta i servizi di Psicoterapia al singolo ed alla Coppia. Riceve a Forlì e San Mauro Pascoli (FC).

Diagnostica Lüscher
Guida alla conoscenza del Test dei colori

L'e-book "Diagnostica Lüscher" parla di:

  • I colori come linguaggio delle emozioni
  • Le reazioni fisiologiche oggettive davanti ai colori
  • Diagnosi della personalità con il test dei colori di Lüscher
Psico-Pratika:
Numero 69 2011

Tutti gli articoli
Iscriviti alla newsletter

E-book: 'Diagnostica Lüscher
Guida alla conoscenza del Test dei colori'

A cura di: Viviana Valente
INTRODUZIONE

Comprendere le emozioni, poterle definire e descrivere, spiegarne i meccanismi, offrire un sistema multi-livello che ne permetta un inquadramento logico e rendere tutto questo misurabile in modo oggettivo: sono questi gli obiettivi della Diagnostica Lüscher.

I colori rappresentano lo strumento con cui poter raggiungere questi obiettivi: sono un mezzo semplice ed efficace per arrivare direttamente alle emozioni, perché "parlano" lo stesso linguaggio delle emozioni.

Le parole con cui ci esprimiamo non corrispondono quasi mai alle vere emozioni.
Da un lato infatti, per quanto possiamo sforzarci di trovare le parole più appropriate, esse daranno sempre una visione parziale e limitata delle particolarità emozionali.
Dall'altro lato, spesso avviene che si pensi o ci si esprima in modo esattamente opposto alle vere emozioni, che vengono molte volte represse in maniera così forte da non riuscire ad arrivare alla coscienza.

I colori, invece, parlando lo stesso linguaggio delle emozioni, ci permettono di arrivare ad una comprensione più profonda delle emozioni e delle sensazioni.
Da un lato le diverse sfumature cromatiche ci offrono una gamma numerosissima di combinazioni per rappresentare le emozioni nella loro complessità.
Dall'altro lato, con i colori, si può arrivare anche alle emozioni represse e inconsce, negate dalla persona ma pur sempre presenti e che, agendo al di là della consapevolezza, sono poi causa di problemi emozionali o si manifestano attraverso disturbi psicosomatici.

I colori quindi visualizzano le emozioni rendendo visibile e comprensibile l'inconscio.

Le potenzialità insite nei colori sono state utilizzate dal Prof. Lüscher che, attraverso la selezione sperimentale di tonalità basate su costrutti psicologici e attraverso l'applicazione di un metodo rigoroso per la lettura delle scelte cromatiche, ha potuto creare uno strumento oggettivo di diagnosi psicologica.

È nel 1947 che Max Lüscher, ancora ventitreenne, presenta per la prima volta il suo Test dei colori al Congresso internazionale di psicologia di Losanna.
E da subito è un successo che rapidamente si diffonde in tutto il mondo, dall'Europa all'America e all'Australia: lezioni tenute in decine di Università, libri venduti in milioni di copie e rimasti bestseller per anni negli USA e per molti mesi in numerosi paesi, "Il Test dei colori" (un estratto del Test originale) tradotto in 31 lingue ...

Da allora sono passati più di 60 anni ed è stato ampiamente dimostrato che, con il metodo Lüscher, i colori possono essere utilizzati come strumento di misura oggettivo dello stato psicovegetativo individuale.

Come è possibile?

Il test dei colori permette di misurare in maniera corretta lo stato psichico e fisiologico della persona, perché ogni colore dà luogo contemporaneamente ad una percezione oggettiva e ad una valutazione soggettiva.

Noi tutti percepiamo i colori in maniera oggettiva.
Infatti i colori sono lunghezze d'onda che vengono percepite fisiologicamente in maniera spontanea e registrate nel sistema limbico, quella parte del nostro cervello che controlla il comportamento emozionale dell'individuo. Lo stimolo cromatico produce a livello fisiologico vari effetti, ad esempio il rosso-arancio produce un effetto stimolante e il blu scuro un effetto sedante.

La percezione sensoriale, fisiologica del colore è dunque una percezione oggettiva.
È perciò anche universale, il che significa che ha valore generale e che non è determinata e non dipende da esperienze culturali né soggettive.
Accanto alla percezione oggettiva, c'è anche una valutazione soggettiva: emotivamente il colore non è uguale per tutti.
Di fronte allo stesso colore, una persona lo troverà gradevole, un'altra potrà trovarlo sgradevole.

L'attrazione o la repulsione che ognuno di noi mostra soggettivamente di fronte ai colori, è una reazione fisiologica che avviene sulla base del proprio stato psicovegetativo: si percepisce come gradevole un colore che corrisponde ad esso.
Se la lunghezza d'onda del colore è in sintonia con il nostro stato psicofisiologico diremo che il colore ci piace, se è in discordanza con lo stato psicofisiologico del nostro organismo, diremo che non ci piace.

Così per esempio il rosso, che rappresenta l'eccitazione, sarà preferito e ritenuto gradevole da una persona il cui stato psicovegetativo si trova in sintonia con la lunghezza d'onda del colore: una persona che, a livello fisiologico, presenta uno stato di eccitazione, e che, a livello psicologico, è una persona attiva, vitale, dinamica, coraggiosa, entusiasta.

Invece il rosso sarà rifiutato e ritenuto sgradevole da una persona che si trova in uno stato psicovegetativo che è in discordanza con la lunghezza d'onda del colore: una persona che a livello fisiologico è sovraffaticata, con un esaurimento della propria forza vitale e a livello psicologico è inibita, esitante, dubita di sé stessa.

Il Test dei colori di Lüscher misura dunque l'emozionalità attraverso reazioni fisiologiche oggettive che avvengono in maniera spontanea e inconscia di fronte alla visione del colore. I colori hanno quindi, rispetto alle parole, il vantaggio di riuscire ad aggirare facilmente il filtro della coscienza, di evitare le incomprensioni verbali e la manipolazione delle risposte.
Si può misurare così la personalità "reale": la preferenza/rifiuto nei confronti dei vari colori permette di definire lo stato psichico, fisico, vegetativo della persona.

I colori, con il metodo-Lüscher, diventano quindi uno strumento di diagnosi della personalità di cui forniscono un quadro completo sotto diversi aspetti, in più ambiti di vita e a diversi livelli di profondità.

1. IL TEST DEI COLORI DI LÜSCHER

Il Test di Lüscher contiene 8 diverse tavole:

  1. la tavola dei grigi
  2. la tavola degli 8 colori (che si trova ripetuta due volte, una in seconda pagina e una nell'ultima pagina del test)
  3. la tavola delle forme
  4. la tavola dei quattro colori fondamentali
  5. la tavola delle variazioni del blu
  6. la tavola delle variazioni del verde
  7. la tavola delle variazioni del rosso
  8. la tavola delle variazioni del giallo

Le tavole, nel loro insieme, comprendono 23 colori di tonalità diverse (che vengono però ripetute più volte) e 7 forme.

I colori presenti nel test sono stati selezionati sperimentalmente dal Prof. Lüscher tra 4.530 tonalità diverse, affinché permettessero di misurare delle precise categorie e strutture emozionali che egli aveva individuato.
Proprio perché sono stati scelti con estrema accuratezza per il loro significato oggettivo, al fine di mantenere la validità e la precisione dei risultati è importante utilizzare i colori originali e mantenerli effettivamente tali agli occhi della persona attraverso una luminosità adeguata ed evitando tutto ciò che può produrre delle variazioni di colore.
Per questo non è assolutamente possibile, se si vogliono ottenere dei risultati precisi e realmente validi, né utilizzare strumenti diversi dalle tavole originali né effettuare il Test tramite internet.

La somministrazione del Test di Lüscher è molto breve e richiede tra i 5 e i 10 minuti.

Di fronte ai colori presenti in queste tavole si richiede alla persona di esprimere le proprie preferenze e i propri rifiuti.

Il test dei colori impedisce manipolazioni e risposte non veritiere.
La persona non riuscirà a dare di sé un'immagine diversa o più positiva di quella reale (per esempio per fare "bella figura") e con i colori non si può mentire neanche a se stessi: anche quello che è presente a livello inconscio e di cui non si ha consapevolezza si rivela attraverso le scelte cromatiche.

Le risposte della persona vengono segnate, sotto forma di cifre (ogni colore sulle tavole è contrassegnato da una cifra), nell'apposita Scheda Test, come in questo esempio:


DIAGNOSTICA-LÜSCHER


Nome: ... Caterina ...............

Età: ..... 23 ........................
Cognome: ... M. ..........................

Data: ....... 30/6/2009 .................
 
Grigio
+2 +4   -1
1, 2, 4   0, 1, 3
8-colori 1.
+7 +3 4 5 1 -6 -0 2
 
8-colori 2.
Forme
Comb.   0, 6, 7 1, 2, 3, 4
+5 +2 +7 5 3 4 -6 -0 1
+3 +5 -6 -2
 
Inserire le barre Ordine dei colori, code
Colori 1 2 3 4 III II I 0
Colori fond. 1. III II I 0 1 2 3 4
2.        
 
Blu
Appartenenza
1. 0 I III II 3 4 2 1
2.        
Verde
Autocondotta
1. 0 III II I 2 3 4 1
2.        
Rosso
Attività
1. 0 I III II 3 4 2 1
2.        
Giallo
Aspettative
1. III 0 II I 1 3 4 2
2.        
++   +-4 --1
colonne
2. LA TAVOLA DEI GRIGI

La prima tavola del Test di Lüscher è quella dei grigi.

La tavola dei grigi contiene cinque tonalità acromatiche:

    Il grigio-Lüscher 0: una tonalità di grigio medio
    Il grigio-Lüscher 1: una tonalità di grigio scuro
    Il grigio-Lüscher 2: il nero
    Il grigio-Lüscher 3: una tonalità di grigio chiaro
    Il grigio-Lüscher 4: il bianco

Attraverso la tavola dei grigi possiamo avere informazioni sull'umore generale, la situazione attuale della persona.

Ognuno di questi cinque colori possiede un significato oggettivo e assume dei significati diversi a seconda che sia preferito oppure rifiutato.

Prendiamo come esempio quella tonalità di grigio contrassegnato sulla tavola dalla cifra "0".

GRIGIO LÜSCHER 0

Il grigio 0 è un grigio medio.
Non è né chiaro né scuro, né calmante né stimolante, è il colore che esprime la neutralità più completa. Il grigio 0 è il centro senza tendenza, l'equilibrio.

    Ogni preferenza di un colore (+) rappresenta un "desiderio di...", un "bisogno di....", quindi, chi preferisce il grigio 0 ha un bisogno di ... equilibrio.
    Vorrebbe mantenere l'equilibrio, la stabilità, vuole essere bilanciato.
    Ogni rifiuto di un colore (-) rappresenta un "rifiuto di...", un "evitamento di...." perciò chi rifiuta il grigio 0 rifiuta.... l'equilibrio.
    Chi rifiuta il grigio 0 rifiuta di rimanere in una situazione d'equilibrio, vorrebbe un cambiamento delle circostanze ed è impaziente di ottenerlo.
GRIGIO 0
+ GRIGIO 0
Vuole mantenere l'equilibrio, la stabilità
Equilibrio
- GRIGIO 0
Rifiuta l'equilibrio e la stabilità: vuole cambiamenti

Alcune domande a cui possiamo rispondere attraverso la scelta dei grigi sono:

Nella situazione attuale la persona...

  • è cordiale e disponibile verso l'altro?
  • si sente insoddisfatta della situazione ed è inquieta?
  • si concentra sugli obiettivi e riesce ad essere determinata?
  • si oppone con caparbietà e ostinazione di fronte alle condizioni attuali che ritiene insopportabili?
  • si chiude in se stessa, è irritabile e scontrosa?
  • rifiuta di essere ostacolata e limitata in ogni modo?
  • ha bisogno di una situazione priva di tensioni, che le offra calma e pace?
  • vorrebbe fuggire dalla situazione esistente e liberarsi da tutte le difficoltà e dai problemi del momento?

Dalla tavola dei grigi possiamo anche capire immediatamente il livello di stress che la persona sta vivendo in quel periodo.
Infatti ci sono dei colori (sia preferiti che rifiutati) che corrispondono a delle scelte di equilibrio e altri colori che manifestano invece una situazione di stress.
Poiché nella tavola dei grigi si scelgono tre colori (due che piacciono e uno che non piace), il massimo livello di stress potrà essere 3.

In questo modo, già a colpo d'occhio, possiamo capire se la persona si trova in un momento particolare della propria vita che sta procurando uno stress più o meno accentuato oppure il periodo che sta attraversando è una situazione abituale.

3. LA TAVOLA DEGLI 8 COLORI

La tavola degli 8 colori contiene 8 colori :

    Il grigio-Lüscher 0: una tonalità di grigio medio
    Il blu-Lüscher 1: una tonalità di blu scuro
    Il verde-Lüscher 2: una tonalità di verde-blu
    Il rosso-Lüscher 3: una tonalità di rosso-arancio
    Il giallo-Lüscher 4: una tonalità di giallo-chiaro
    Il fuxia-Lüscher 5: una tonalità di fuxia
    Il marrone-Lüscher 6: una tonalità media di marrone
    Il nero-Lüscher 7: il nero

La tavola degli 8 colori ci indica "come la persona vive nel mondo", quali sono gli atteggiamenti appresi che vengono riproposti nel comportamento generale, qual è il "carattere".

La tavola degli 8 colori è la più "famosa" del Test di Lüscher, in quanto costituisce la versione ridotta del Test originale contenuta nel libro del Prof. Max Lüscher "Il test dei colori".

Anche dall'analisi della tavola degli 8 colori è possibile ricavare il livello di stress (questa volta però in relazione al "come la persona vive nel mondo").
Ci sono infatti diversi indicatori di stress, ovvero dei colori che, se scelti in determinate posizioni, evidenziano tensioni, ansia, stress.

In questa tavola il livello di stress viene valutato sulla base di un massimo stress pari a 12, così, in base al numero di stressori calcolati, si può comprendere immediatamente il livello di "gravità" della situazione.

Ognuno di questi 8 colori, scelto sperimentalmente dal Prof. Lüscher durante cinque anni di ricerca, possiede delle caratteristiche fisiologiche e psicologiche oggettive, valide universalmente e ci permette di ottenere attraverso l'analisi della tavola degli 8 colori, l'atteggiamento personale di fronte a particolari tematiche.

BLU

Il blu-Lüscher 1 riguarda le tematiche della calma, della soddisfazione, dei legami, della dolcezza, della fiducia ecc.

La posizione in cui viene scelto ci permette di rispondere a domande quali per esempio:

    Si è soddisfatti della situazione e capaci di godere di quello che si ha oppure si è insoddisfatti e si vorrebbe di più?
    Si è capaci di stabilire dei legami di appartenenza oppure si tende a difendersi dalle dipendenze emotive?
    Si è capaci di rilassarsi e rimanere tranquilli oppure si è inquieti e impazienti?
    Si ha un bisogno eccessivo di armonia e di pace che porta ad un'accondiscendenza e un adeguamento passivo?
    Si dipende dall'altro e si tende ad annullare se stessi abnegandosi?
    Si tende a non fidarsi degli altri e a difendersi?
    Si ha un eccessivo bisogno di gratificazioni che si traduce nell'autoviziarsi attraverso troppo alcol, troppo cibo, droga ecc.?

VERDE

Il verde-Lüscher 2 riguarda le tematiche dell'autostima, dell'autoaffermazione, del potere, della tenacia, della capacità difensiva, del controllo, del prestigio ecc.

La posizione in cui viene scelto ci permette di rispondere a domande quali per esempio:

    Si ha una buona autostima oppure si ha poca autostima oppure ci si ipervaluta con atteggiamenti presuntuosi?
    Si pretende rispetto e riconoscimento per la propria superiorità?
    Si è chiusi nelle proprie idee oppure si è flessibili?
    Si è in grado di sostenere le proprie convinzioni, oppure si vuole imporle agli altri o ancora si tende a non esprimere in modo diretto ciò che si pensa?
    Si ha bisogno di regole rigide e precise o si preferisce lasciarsi aperte varie opportunità?
    Si possiede il livello adeguato di tenacia e di forza di volontà?
    Si tende ad agire in maniera diretta o ad eludere strategicamente gli ostacoli?

ROSSO

Il rosso-Lüscher 3 riguarda le tematiche della vitalità, dell'attività, del successo, dell'energia diretta verso l'obiettivo, della sessualità, della fiducia nelle proprie forze ecc.

La posizione in cui viene scelto ci permette di rispondere a domande quali per esempio:

    Si è energici e vitali oppure deboli ed esauriti energeticamente?
    Si vuole vivere intensamente e si va incontro ad ogni esperienza eccitante oppure si rifiuta ogni stimolo e qualsiasi cosa possa rivelarsi eccitante e stimolante?
    Si vuole ottenere successo oppure si ritiene di aver fallito nei propri obiettivi?
    È presente impulsività o aggressività?
    Si possiede spirito di iniziativa e capacità di orientare l'azione verso determinati obiettivi?
    Si ha fiducia nelle proprie forze?
    Si è spavaldi oppure ci si autocommisera?

GIALLO

Il giallo-Lüscher 4 riguarda le tematiche dell'apertura, dei contatti, della leggerezza, dell'originalità, delle speranze, della libertà ecc.

La posizione in cui viene scelto ci permette di rispondere a domande quali per esempio:

    Si è speranzosi nei confronti del futuro, ci si illude facilmente oppure si permane in uno stato di delusione perché alcune aspettative non si sono realizzate?
    Si desiderano novità e cambiamenti oppure si è conservatori e si preferisce ciò che è familiare e stabile?
    Si desidera avere molti contatti oppure si è inibiti e chiusi alle nuove conoscenze?
    Si desidera libertà e spensieratezza oppure si è cauti e preoccupati?
    C'è urgenza di liberarsi da qualche problema e si vuole fuggire dalla situazione?
    Si è responsabili o piuttosto si è superficiali e si evitano le responsabilità?
    Si è allegri e gioiosi oppure seri?
    Si è curiosi e si desidera conoscere, sapere, esplorare?

FUXIA

Il fuxia-Lüscher 5 riguarda le tematiche della sensibilità emotiva, dell'erotismo, della fantasia, della simbiosi ecc.

La posizione in cui viene scelto ci permette di rispondere a domande quali per esempio:

    Si è sensibili e capaci di empatia?
    Si desidera affascinare con i propri modi di fare?
    C'è il bisogno di identificarsi con qualcuno o qualcosa?
    Si è facilmente suggestionabili?
    Si ha bisogno di essere trattati con estrema sensibilità e delicatezza?
    Si è creativi, esteti, intuitivi e si manca di senso pratico?
    Ci si lascia affascinare da impulsi erotici, estetici, mistici o spirituali?
    Si valutano criticamente le situazioni e le relazioni?
    Si è concreti e razionali?

MARRONE

Il marrone-Lüscher 6 riguarda le tematiche del benessere fisico, delle soddisfazioni sensoriali, della sensualità, delle radici, del calore familiare ecc.

La posizione in cui viene scelto ci permette di rispondere a domande quali per esempio:

    C'è un eccessivo bisogno di benessere fisico e di soddisfazioni sensoriali dovuto a malattie o situazioni problematiche?
    C'è una regressione nei bisogni corporei?
    C'è un disadattamento e il bisogno di ritrovare la sicurezza e il calore della propria famiglia, della propria razza ecc.?
    Si è in grado di soddisfare le esigenze di benessere fisico e di soddisfazione sensoriale?
    Si riesce a sentire l'importanza della casa e delle relazioni familiari e si è capaci di godere del calore che ne deriva?
    Si è sempre attivi, dinamici e orientati all'azione produttiva senza concedersi riposo, rilassamento, comodità?
    Si rifiuta il legame con le radici, con la propria famiglia, col gruppo a favore di un desiderio di emergere dal gruppo, di distinguersi dalla massa?

NERO

Il nero-Lüscher 7 riguarda le tematiche della chiusura oppositiva, dell'ostinazione aggressiva, della protesta, dell'assolutismo ecc.

La posizione in cui viene scelto ci permette di rispondere a domande quali per esempio:

    Si sente un bisogno esasperato di protestare, che può arrivare ad un desiderio di annientare ciò che esiste, perché si è scontenti di tutto e di tutti?
    Si desidera imporre le proprie esigenze e pretese con autoritarismo?
    Si è caparbi e oppositivi?
    Si mette da parte l'affermazione ostinata delle proprie pretese?
    Ci si sente costretti a limitare le proprie esigenze e adattarsi alle esigenze esterne?
    Si desidera non dover fare alcuna rinuncia?
    Si rifiuta ogni opposizione ed ostacolo tanto che essere privati di qualcosa o dover rinunciare, diventa una forte fonte di conflitto?

GRIGIO

Il grigio-Lüscher 0 riguarda le tematiche dell'equilibrio, della neutralità, del non coinvolgimento emotivo, della distanza, della schermatura ecc.

La posizione in cui viene scelto ci permette di rispondere a domande quali per esempio:

    Si desidera "nascondersi", senza far conoscere le proprie intenzioni, le proprie idee, senza lasciare trasparire i propri sentimenti?
    Ci si vuole schermare, difendersi dal coinvolgimento e dalle emozioni?
    Ci si vuole proteggere da qualsiasi fonte di destabilizzazione a causa di una condizione di esaurimento, di perdita di energie o di particolare stress?
    C'è devitalizzazione e apatia come protezione e difesa da conflitti e pesi?
    Si è disponibili a partecipare e coinvolgersi, ma in maniera moderata?
    Si vuole vivere pienamente e con intensità tutte le emozioni?
    Si ha l'ansia di non perdersi niente e di non farsi sfuggire nessuna occasione?
Leggi la parte 2: 3.1 Analizzare la tavola degli 8 colori: le Funzioni
(Diagnostica Lüscher Guida alla conoscenza del Test dei colori)

HT Psicologia - Diagnostica Lüscher

Centro HT
HT Collaboratori