HT Psicologia
Psicologia per psicologi - Depressione maggiore ed esketamina spry nasale: analisi efficacia
HT: La Psicologia per Professionisti

Depressione maggiore ed esketamina spry nasale: analisi efficacia

Gratis
Lascia vuoto questo campo:
Iscriviti alla Newsletter di HT
HT Psicologia Network
Psicologia-Psicoterapia.it
We are homies lab
Workshop: 'Psicologia dell'osservazione in ambito educativo' - Bologna
ITRI - Istituto di Terapia Relazionale Integrata
Scuola di specializzazione in Psicoterapia - Roma
CIPsPsIA - Centro Italiano di Psicoterapia Psicoanalitica per l'Infanzia e l'Adolescenza
Scuola di specializzazione in Psicoterapia - Bologna
IIRIS - Istituto Integrato Ricerca Intervento Strategico
Scuola di specializzazione in Psicoterapia - Roma
PsicoCitta.it
Dott.ssa Lucia Falcone
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Padova e Bassano del Grappa (VI)
Dott.ssa Nicoletta Chindamo
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Genova
Dott.ssa Carmen Di Grazia
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Cesena (FC)
Dott. Alessandro Ferrari
Medico Psichiatra
Riceve a: Milano

Depressione maggiore ed esketamina spry nasale: analisi efficacia
Spagna. Nuovo studio presentato al Convegno dell'ENCP mostra il livello di efficacia del farmaco a base di esketamina nella lotta alla depressione

L'articolo "Depressione maggiore ed esketamina spry nasale: analisi efficacia" parla di:

  • Disturbo depressivo maggiore e TRD
  • Confronto tra esketamina e quetiapina
  • Lo studio clinico ESCAPE-TRD
Psico-Pratika:
Numero 202 Anno 2023

Tutti gli articoli
Iscriviti alla newsletter
A cura di: Redazione - Pubblicato il 04 Dicembre 2023

Depressione maggiore ed esketamina spry nasale: analisi efficacia
Spagna. Nuovo studio presentato al Convegno dell'ENCP mostra il livello di efficacia del farmaco a base di esketamina nella lotta alla depressione

Barcellona. Le forme depressive più gravi possono essere trattate grazie all'utilizzo di uno spry nasale a base di esketamina, derivato della ketamina. L'esketamina è un farmaco rivelatosi negli ultimi anni particolarmente utile contro la depressione, capace di agire sulle sostanze che regolano la trasmissione di segnali tra cellule cerebrali coinvolte nella regolazione dell'umore.

È quanto emerge da uno studio presentato dalla Janssen, azienda farmaceutica di Johnson & Johnson, al 36esimo Congresso dell'ENCP* tenutosi in Spagna lo scorso Ottobre 2023, condotto da un team di ricercatori capeggiato dal Dott. Andreas Reif* e pubblicato di recente sul The New England Journal of Medicine.

Premesse.
Dopo la pandemia gli episodi di depressione maggiore nel mondo sono aumentati in modo significativo (+28%) arrivando a circa 246 milioni (dati OMS). Una parte di queste persone è affetta da Treatment-resistant depression (TRD), una forma di disturbo depressivo maggiore caratterizzata dalla mancanza di risposta alle terapie tradizionali.
Questa forma di depressione viene infatti indicata nel momento in cui non c'è una risposta adeguata a due o più trattamenti consecutivi durante l'episodio depressivo.

Nel nostro Paese sono 3 milioni gli italiani affetti da depressione, di cui 1 milione è colpito nello specifico da disturbo depressivo maggiore.
Ad 1/3 delle persone con episodi depressivi maggiori resistenti alle terapie viene diagnosticata proprio la TRD.

Obiettivo dello studio è stato quello di verificare e confrontare l'efficacia e la sicurezza di un farmaco spry nasale a base di Esketamina (SPRAVATO®) con la terapia a rilascio prolungato condotta con Quetiapina XR, antipsicotico utilizzato per il trattamento di disturbi come depressione bipolare e schizofrenia.

Svolgimento.
Il Dr. Reif e gli altri ricercatori hanno sviluppato l'ESCAPE-TRD, uno studio clinico di fase 3b* comparativo, a lungo termine, internazionale e multicentrico, dal momento che è stato condotto in più centri di ricerca collocati in diverse aree geografiche.

Sono stati analizzati in tutto 676 persone di età compresa tra 18 e 74 anni affette da TRD, di cui 336 trattate con lo spry nasale a base di esketamina (gruppo 1) e 340 con quetiapina a rilascio prolungato (gruppo 2). In entrambi i casi, i farmaci sono stati somministrati in combinazione con altre sostanze più tradizionali, nello specifico con:

  • Inibitori Selettivi della Ricaptazione della Serotonina (SSRI), farmaci che agiscono fermando il processo di eliminazione della seroronina, un neurotrasmettitore che ha un ruolo centrale nella modulazione dell'umore e dunque nei problemi di depressione;
  • Inibitori della Ricaptazione di Serotonina-Norepinefrina (SNRI), farmaci che, oltre alla serotonina, cercano di aumentare la concentrazione nel cervello anche della noradrenalina, un altro neurotrasmettitore molto importante per le reazioni a stress psicologici e/o fisici particolarmente severi.

Risultati
Le analisi dei dati raccolti con l'ESCAPE-TRD hanno mostrato come per il trattamento della depressione maggiore e soprattutto della TRD le terapie a base di esketamenina siano particolarmente efficaci.
Le persone trattate con SPRAVATO®, infatti, hanno ottenuto all'ottava settimana tassi di remissione dalla malattia significativamente più elevati: parliamo nello specifico del 27,1% dei pazienti trattati con esketamina (91 persone su 336) contro il 17,6% del gruppo sottoposto a quetiapina a rilascio prolungato (60 persone su 340).
Risultati maggiori si sono avuti anche dal punto di vista delle recidive: alla 32esima settimana dopo la depressione, il 21,7% dei pazienti del gruppo esketamina (73 persone su 336) non ha avuto recidive, contro il 14,1% (48 su 340) del gruppo quetiapina.

Fonte
  • Andreas Reif, Istvan Bitter et.al., "Esketamine Nasal Spray versus Quetiapine for Treatment-Resistant Depression", pubblicato su The New England Journal of Medicine il 5 Ottobre 2023
    www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa2304145
Altre letture su HT
Cosa ne pensi? Lascia un commento
Nome:
Mail (La mail non viene pubblicata):
Testo:



HT Psicologia - Depressione maggiore ed esketamina spry nasale: analisi efficacia

Centro HT
HT Collaboratori