HT Psicologia
Psicologia per psicologi - Tirocinio in psicoterapia: regolamentazione
HT: La Psicologia per Professionisti

Tirocinio in psicoterapia: regolamentazione

Gratis
Lascia vuoto questo campo:
Iscriviti alla Newsletter di HT
HT Psicologia Network
Psicologia-Psicoterapia.it
Logos - Consulenza e formazione sistemico-relazionale
Workshop esperienziale: 'Persone e famiglie in colloquio: tecniche e strategie dell'ascolto' - Genova
CSCP - Centro Scuole Counseling e Psicoterapia
Corso: 'MBSR Programma per la riduzione dello stress attraverso la consapevolezza' - Online
Psiba - Istituto di Psicoterapia del Bambino e dell'Adolescente
Scuola di specializzazione in Psicoterapia - Milano
APL - Psicologi della Lombardia
Scuola di Alta Formazione in Neuropsicologia del Benessere - Milano e Online
PsicoCitta.it
Dott.ssa Luisa Merialdo
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Savona
Dott.ssa Marisa Conconi
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Tradate (VA)
Dott.ssa Simona Rocco
Psicologo
Riceve a: Roma
Dott.ssa Elisabetta Ciacci
Psicologo
Riceve a: Grosseto e Follonica (GR)

Tirocinio in psicoterapia: regolamentazione

Libero pensiero: Tirocinio in psicoterapia: regolamentazione

Scritto da: Francesca alle ore 14:14 del 14/04/2015

Buongiorno, sono al terso anno di scuola di specializzazione in psicoterapia sistemico familiare.

Oggi il mio tutor mi ha posto un quesito.
La premessa è che gli ho chiesto se contempla nell'arco di tempo in cui svolgerò il mio tirocino nel consultorio familiare di affidarmi dei pazienti. Mi ha chiesto se qualora dovesse accadere qualcosa al paziente da lui affidato a me, (nel peggiore dei casi un suicidio), di chi sarebbe la responsabilità?
Io non risulto assunta come dipendente dall'ulss di riferimento.

Grazie anticipatamente per le risposte.

Commenti: 2
1 Antonietta alle ore 22:06 del 21/04/2015

sei coperta da assicurazione e chi ne risponde è anche il tuo tutor

2 evelio alle ore 14:50 del 06/05/2015

semplicemente la responsabilità è del tuoTutor e se c'è in mezzo uno psichatra che ha a cura que paziente é responsabilità anche di quest'ultimo inel caso di suicidio, a meno che dal punto di vista farmacologico lo pschiatra abbia fatto tutto quanto stava nel potere de fare.

Cosa ne pensi? Lascia un commento
Nome:
Mail (La mail non viene pubblicata):
Testo:



HT Psicologia - Tirocinio in psicoterapia: regolamentazione

Centro HT
HT Collaboratori