HT Psicologia
Psicologia per psicologi - Psiconcologia: provato il legame tra stress e cancro
HT: La Psicologia per Professionisti

Psiconcologia: provato il legame tra stress e cancro

Gratis
Lascia vuoto questo campo:
Iscriviti alla Newsletter di HT
HT Psicologia Network
Psicologia-Psicoterapia.it
AREA G - Scuola di Psicoterapia ad Orientamento Psicoanalitico per Adolescenti e Adulti
Scuola di specializzazione in Psicoterapia - Milano
GRT Gruppo Relazioni Transculturali - Istituto Transculturale Salute
Corso: 'Diagnosi clinica: i principali cambiamenti del DSM-5 e l'inquadramento culturale' - Milano
PsicoCitta.it
Dott. Matteo Radavelli
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Arcore (MB), Agrate Brianza (MB), Seregno (MB), Monza, Como, Cantù (CO) e Merate (LC)
Dott.ssa Laura Colombo
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Badia Polesine (RO)
Ultimi siti realizzati
- Clelia-Psicologo.it
Presenta i servizi di psicoterapia e terapia di coppia. Riceve ad Altamura.
- Giancarlo-Psicologo.it
Presenta i servizi di Psicoterapia al singolo ed alla Coppia. Riceve a Forlì e San Mauro Pascoli (FC).

Psiconcologia: provato il legame tra stress e cancro
Australia. Lo stress accelera la diffusione delle metastasi: lo rivela uno studio condotto sui topi

L'articolo "Psiconcologia: provato il legame tra stress e cancro" parla di:

  • Stress, metastasi e sistema linfatico
  • Sperimentazione su topi stressati
  • Stress e beta-bloccanti
Psico-Pratika:
Numero 125 Anno 2016

Tutti gli articoli
Iscriviti alla newsletter
A cura di: Redazione - Pubblicato il 04 aprile 2016

Psiconcologia: provato il legame tra stress e cancro
Australia. Lo stress accelera la diffusione delle metastasi: lo rivela uno studio condotto sui topi

Melbourne, Stato di Victoria. Un gruppo di ricercatori della Monash University è riuscito a dimostrare come lo stress cronico sia capace di incrementare la diffusione del cancro nei topi intervenendo anche sul sistema circolatorio linfatico.

Stress e metastasi. Pubblicato lo scorso 1 Marzo 2016 sulla rivista scientifica Nature Communication, lo Studio ha confermato l'esistenza di un legame tra stress e metastasi già ipotizzata in passato, individuando il meccanismo che porta le cellule maligne a diffondersi nel corpo con maggiore rapidità in determinate situazioni.

Il cancro, infatti, dopo aver colpito un organo specifico, può attaccare altri tessuti anche distanti grazie proprio alle metastasi, cellule tumorali capaci di staccarsi dalla massa originaria, spostarsi attraverso vari percorsi, dar vita, infine, a nuovi ceppi della patologia. Le cellule maligne seguono principalmente due vie per spostarsi nell'organismo:

  • circolo sanguigno
  • sistema linfatico

Studi scientifici precedenti avevano già messo in evidenza come stress, isolamento sociale e depressione fossero in qualche modo collegati alla progressione della malattia oncologica. In modo particolare, era stata scoperta un'influenza esercitata da due ormoni dello stress (adrenalina e noradrenalina) sul sistema circolatorio sanguigno.

Il team australiano ha concentrato l'attività di ricerca sulla seconda via di diffusione delle cellule tumorali, ovvero sul sistema circolatorio linfatico.

Il sistema linfatico ha l'importante compito di trasportare nel corpo la linfa, un liquido carico di globuli bianchi che intervengono in difesa dell'organismo in situazioni di pericolo. In caso di cancro, le cellule tumorali sono in grado di bypassare il controllo dei linfonodi (ghiandole che filtrano questo liquido) e, dunque, di diffondersi nel resto del corpo attraverso la circolazione linfatica.

Scopo della ricerca australiana era, dunque, scoprire se lo Stress esercitasse la propria influenza anche su questo percorso.

La sperimentazione ha coinvolto alcuni topi di laboratorio affetti da virus oncologici, suddivisi in due gruppi e trattati in modo differente: mentre il primo gruppo ha continuato a vivere una situazione di normalità, il secondo è stato invece sottoposto per lungo tempo a costante stress.
Dal momento che i topi stressati presentavano un numero di metastasi decisamente superiore rispetto agli altri roditori, i ricercatori hanno deciso di osservarne in modo dettagliato i movimenti attraverso speciali microscopi e marcatori fluorescenti. In questo modo, sono giunti alla prima, importante scoperta della sperimentazione: lo stress cronico agevolava la diffusione delle metastasi nell'organismo, offrendo a queste cellule maligne nuove vie di fuga nel sistema linfatico.

La condizione di stress cronico, infatti, aveva stimolato il sistema nervoso simpatico dei roditori, provocando come conseguenza un aumento sia del numero di vasi linfatici dentro e fuori la massa tumorale, sia delle loro dimensioni.

Stress e beta-bloccanti. Grazie a questi primi risultati, gli australiani hanno poi continuato la sperimentazione arrivando anche ad individuare una possibile cura per limitare i danni provocati dallo stress.
Partendo dall'ipotesi che sia forse possibile rallentare la diffusione delle metastasi intervenendo proprio sullo stress, hanno somministrato ai topi dei beta-bloccanti - farmaci normalmente utilizzati per l'ipertensione – in modo particolare il propranololo.
I risultati ottenuti da questo nuovo esperimento sono stati sorprendenti: gli animali trattati con il beta-bloccante hanno effettivamente mostrato un rallentamento del flusso delle cellule tumorali nei vasi linfatici.

Le ricerche del team australiano non si fermano qui: gli esperimenti condotti fino ad ora hanno riguardato solo gli animali, ma non l'essere umano. Proprio per questo, recentemente ha preso il via uno studio clinico pilota che coinvolge direttamente un gruppo di donne affette da cancro al seno.
Scopo del nuovo studio è capire se anche il sistema linfatico umano sia influenzato dallo stress e, in caso affermativo, se la terapia a base di beta-bloccanti possa rivelarsi efficace anche per l'uomo. Se ciò fosse provato, non si tratterebbe di una cura definitiva e totale per questo tipo di patologie, ma certamente la possibilità di rallentare la diffusione delle metastasi offrirebbe ai malati oncologici maggiori speranze di uscire vincitori dalla dura lotta contro il cancro.

Fonti
  • Caroline P. Le, Erica K. Sloan et al., "Chronic stress in mice remodels lymph vasculature to promote tumour cell dissemination", articolo pubblicato su Nature Communications, 01 Marzo 2016.
    www.nature.com/ncomms/2016/160301/ncomms10634/full/ncomms10634.html
  • AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, www.airc.it
Cosa ne pensi? Lascia un commento
Nome:
Mail (La mail non viene pubblicata):
Testo:



HT Psicologia - Psiconcologia: provato il legame tra stress e cancro

HT Staff
HT Collaboratori