HT Psicologia
Psicologia per psicologi - Promuoversi in internet: intervista doppia
HT: La Psicologia per Professionisti

Promuoversi in internet: intervista doppia

Gratis
Lascia vuoto questo campo:
Iscriviti alla Newsletter di HT
HT Psicologia Network
Psicologia-Psicoterapia.it
LR Psicologia
Master in Neuropsicologia dell'età evolutiva - Roma, Bologna e Torino
ANIRE - Associazione Nazionale Italiana di Riabilitazione Equestre
Corso di formazione avanzata per Coadiuvatore del Cavallo (Therapeutic Horsemanship) - Milano
PsicoCitta.it
Dott.ssa Antonella La Rosa
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Milano e Gessate (MI)
Dott.ssa Virginia Cioni
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Valdagno (VI)
Ultimi siti realizzati
- Clelia-Psicologo.it
Presenta i servizi di psicoterapia e terapia di coppia. Riceve ad Altamura.
- Giancarlo-Psicologo.it
Presenta i servizi di Psicoterapia al singolo ed alla Coppia. Riceve a Forlì e San Mauro Pascoli (FC).

Promuoversi in internet: intervista doppia

L'articolo "Promuoversi in internet: intervista doppia", parla di:

  • Attività clinica attraverso internet
  • Aspetti positivi e negativi
  • Contatti telefonici vs contatti email
Psico-Pratika:
Numero 60 Anno 2011

Tutti gli articoli
Iscriviti alla newsletter

HT Lab: 'Promuoversi in internet: intervista doppia'

A cura di: Redazione
Gentile dott. Alfredo/dott.ssa Eugenia, cosa l'ha spinta a promuovere la sua attività clinica attraverso internet?
Alfredo: Un articolo che ho letto, scritto da voi (forse da Stefano Sirri), relativo alla promozione dell'attività su internet.
Eugenia: La spinta propulsiva a promuovere la mia attività su internet è stata certamente l'innovazione tecnologica che ha fatto di internet stesso "il mezzo" elettivo di comunicazione e visibilità.
Quali sono le differenze sostanziali che ha rilevato rispetto alla pubblicità tradizionale come ad esempio le pagine cartacee?
Alfredo: Non ho mai fatto pubblicità cartacea.
Eugenia: Quasi certamente una differenza vistosa consiste nella libera consultazione di internet che permette di raggiungere un maggior numero di persone (chi, oggi, non usa un pc?) con un feed-back di risposta molto più veloce.
Quali sono secondo lei gli aspetti positivi e quelli negativi di questo canale di comunicazione in riferimento alla promozione della propria professione?
Alfredo: L'aspetto fondamentale è la grande visibilità.
Un altro aspetto positivo è legato alla possibilità di cercare un professionista mantenendo la privacy.
Dopo un primo contatto via mail l'utente, in base alla risposta del professionista, può valutare la possibilità di richiedere un appuntamento.
Insomma l'utente è facilitato nella scelta.
Inoltre ha la possibilità di verificare la storia professionale dello specialista e, quindi, cogliere quali aspetti possano essere più vicini ai suoi bisogni.
Eugenia: Gli aspetti positivi sono innumerevoli (alcuni li ho già citati), mentre tra quelli negativi vi è forse un'eccessiva di libertà di chi fa, talvolta, un uso inappropriato dei dati personali dei professionisti in rete.
Nella sua esperienza, attraverso la pubblicità in internet ha ricevuto più contatti telefonici o più contatti email?
Alfredo: Decisamente via mail.
Eugenia: Maggiori contatti email.
Mentre il telefono (e la rispettiva telefonata) rappresenta un mezzo di comunicazione a cui siamo abituati da tempo, non si può dire la stessa cosa per la casella di posta elettronica (e le rispettive mail).
Ci sono caratteristiche peculiari che ha riscontrato rispetto alla gestione del contatto via mail con possibili pazienti, rispetto alla gestione della telefonata, e quali di queste le hanno creato maggiori difficoltà?
Alfredo: Il problema via mail è legato almeno a due fattori.
Alcuni utenti si dilungano troppo nella storia di vita per arrivare a descrivere i loro problemi.
Altri non descrivono con chiarezza il loro problema.
Questi due aspetti nella telefonata vengono risolti in fretta.
Nel primo caso posticipando il racconto ad una momento successivo (in seduta).
Nel secondo caso mettendo l'utente nella condizione di spiegare meglio il suo problema.
Eugenia: I contatti email sono soltanto, a mio parere, un mezzo per giungere ad una telefonata di accordo per la presa in carico del paziente.
Quali invece gli aspetti positivi della gestione del contatto via mail?
Alfredo: E' veloce e permette all'utente di valutare la risposta del professionista e, quindi, decidere se affidarsi a lui.
Eugenia: Io personalmente riduco al minimo i contatti email, non soffermandomi oltre il necessario nel fornire un parere professionale.
Ha riscontrato differenze tra i contatti telefonici che ha ricevuto tramite la pubblicità in internet rispetto alle telefonate che derivano dalla pubblicità a cui era abituato/a? Se sì, quali differenze ha riscontrato?
Alfredo: No.
Eugenia: Non avevo mai avuto modo di sperimentare altre forme pubblicitarie oltre internet.
Quale consiglio si sente di dare a quanti vogliano approcciarsi a questo mezzo per promuovere la propria attività?
Alfredo: E' fondamentale cogliere la modalità con cui il paziente scrive la mail.
E' fondamentale entrare in sintonia con il suo modo di manifestare il disagio.
L'utente ha bisogno di sentirsi accolto già dalla risposta via mail.
Eugenia: Di entrare nel mercato in rete considerato che internet ormai fornisce spazi per tutti.
Commento libero (facoltativo)
Alfredo: Non pensavo all'inizio che questo tipo di pubblicità potesse dare dei riscontri così positivi.
Pensavo che certi specialisti potessero essere solo consigliati (da medici di base, amici, colleghi, etc.), probabilmente perché quello sarebbe stato il mio modo di cercarli!
Sono rimasto favorevolmente colpito e ringrazio il personale di Psicocittà per la disponibilità che, più volte, ha manifestato nei miei confronti.

HT Psicologia - Promuoversi in internet: intervista doppia

HT Staff
HT Collaboratori