HT Psicologia
Psicologia per psicologi - Praticare la Psicoterapia durante la Specializzazione, è possibile?
HT: La Psicologia per Professionisti

Praticare la Psicoterapia durante la Specializzazione, è possibile?

Gratis Iscriviti alla Newsletter di HT
HT Psicologia Network
Psicologia-Psicoterapia.it
CSTG - Centro Studi di Terapia Gestalt ed Esperenziale
Scuola di specializzazione in Psicoterapia - Milano e Siena
IUSTO Rebaudengo
Corso di Laurea in Psicologia dello sviluppo e dell'educazione - Torino
PsicoCitta.it
Dott.ssa Veronica Luppi
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Desenzano del Garda (BS)
Dott.ssa Gabriella Lostia Di Santa Sofia
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Cagliari
Ultimi siti realizzati
- Giancarlo-Psicologo.it
Presenta i servizi di Psicoterapia al singolo ed alla Coppia. Riceve a Forlì e San Mauro Pascoli (FC).
- Psicologo-Strizzacervelli.it
Presenta i servizi di psicoterapia, test psicologici e sessuologia. Riceve a Treviso, Vicenza e Padova.

Praticare la Psicoterapia durante la Specializzazione, è possibile?

L'articolo "Praticare la Psicoterapia durante la Specializzazione, è possibile?", parla di:

  • Si può fare Psicoterapia durante la Specializzazione?
  • Riferimenti normativi ed esempi
  • Esercitare la Psicoterapia ed essere Psicoterapeuti
Psico-Pratika:
Numero 137 Anno 2017

Tutti gli articoli
Iscriviti alla newsletter

A domanda HT Risponde: 'Praticare la Psicoterapia durante la Specializzazione, è possibile?'

A cura di: Redazione
Buongiorno cosa vuol dire che uno psicologo mentre frequenta la scuola può fare psicoterapia? Quali sono le norme vigenti? Grazie
Domanda pervenuta in redazione il 27 Aprile 2017 alle 18:02
In sintesi si ma con "restrizioni", ovvero rigorosamente sotto supervisione di un didatta.

Come previsto dal Decreto 11 dicembre 1998, n.509 (concernente i requisiti per il riconoscimento e l'attivazione di Scuole di Psicoterapia) la formazione e l'addestramento alla pratica sono parte integrante dei programmi didattici delle scuole di specializzazione (art 8), lo stesso decreto prevede che l'esame di specializzazione verta sulla presentazione e analisi di casi clinici trattati sotto supervisione (art 12). Pertanto, lo studente per poter conseguire il diploma abilitante l'esercizio professionale in qualità di psicoterapeuta deve presentare casi clinici seguiti dallo stesso.

Quindi lo psicologo (o medico) che si sta formando per diventare Psicoterapeuta può (e in un certo senso deve), durante la formazione, praticare la psicoterapia ma sotto supervisione dei didatti.

In linea di massima tutte le Scuole di Specializzazione prevedono, negli stessi programmi didattici, che a partire dal 3° anno gli allievi possano, sotto supervisione, seguire pazienti in psicoterapia.

Ciascuna Scuola, in relazione al proprio orientamento e ordinamento, può presentare diverse modalità di supervisione (esempio: anno di corso di attivazione - 2 o 3 -, individuale, di gruppo, diretta e/o indiretta, con didatti interni e/o esterni alla Scuola, monte ore, ecc.) ma tutte le Scuole contemplano programmi di supervisione.

Per fare un esempio, Scuole a prevalente orientamento Sistemico, solitamente prevedono che l'allievo possa svolgere la Psicoterapia già dal 2° anno di corso, sotto supervisione diretta da parte di un didatta della Scuola. Tale supervisione comporta l'intervento del didatta in tempo reale: l'allievo conduce la seduta in una stanza con specchio unidirezionale dietro al quale vi è il supervisore/docente, che monitora e aiuta lo specializzando nella conduzione.
Le sedute possono essere audio registrate (previo assenso del paziente) per poi venire utilizzate a scopi didattici nel gruppo classe.

Le stesse Scuole prevedono che dal 3° anno l'allievo possa seguire pazienti in Psicoterapia sotto supervisione indiretta. L'intervento del didatta/supervisore è in modalità differita. L'allievo conduce le sedute privatamente per poi portarle (resoconti delle stesse, o materiale audio/video) al supervisore didatta della Scuola.

In conclusione una doverosa specifica, seppur sia possibile praticare la Psicoterapia in corso di specializzazione, nel rispetto delle modalità previste da ciascuna scuola, ricordiamo che il titolo di Psicoterapeuta si acquisisce (e quindi si può utilizzare) solo previo superamento dell'esame finale di abilitazione alla Psicoterapia e annotazione del titolo presso l'elenco apposito istituito presso l'albo professionale (Psicologo o Medico) (legge 56/1989).

Per cui si "lo specializzando" fa Psicoterapia ma non è ancora Psicoterapeuta.


Riferimenti Normativi:
  • Decreto Ministeriale 11 dicembre 1998, n.509: "Regolamento recante norme per il riconoscimento degli istituti abilitati ad attivare corsi di Specializzazione in Psicoterapia ai sensi dell'articolo 17, comma 96, della legge 15 maggio 1997, n. 127."
  • Legge 18 febbraio 1989, n. 56: "Ordinamento della professione di Psicologo"
Cosa ne pensi? Lascia un commento
Nome:
Mail (La mail non viene pubblicata):
Testo:



HT Psicologia - Praticare la Psicoterapia durante la Specializzazione, è possibile?

HT Staff
HT Collaboratori