HT Psicologia
Psicologia per psicologi - Lavoro
HT: La Psicologia per Professionisti

Lavoro

Gratis
Lascia vuoto questo campo:
Iscriviti alla Newsletter di HT
HT Psicologia Network
Psicologia-Psicoterapia.it
ANIRE - Associazione Nazionale Italiana di Riabilitazione Equestre
Ippoterapia: Corso di formazione avanzata Area Educativa Ludico-Sportiva - Milano
AISPA - Associazione Italiana Sessuologia Psicologia Applicata
Corso di perfezionamento in sessuologia clinica - Milano e Venezia
PsicoCitta.it
Dott.ssa Giulia Scali
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Siena e Siena
Dott.ssa Chiara Donzelli
Psicologo Psicoterapeuta
Riceve a: Cinisello Balsamo (MI) e Milano
Ultimi siti realizzati
- Clelia-Psicologo.it
Presenta i servizi di psicoterapia e terapia di coppia. Riceve ad Altamura.
- Giancarlo-Psicologo.it
Presenta i servizi di Psicoterapia al singolo ed alla Coppia. Riceve a Forlì e San Mauro Pascoli (FC).

Lavoro

Libero pensiero: Lavoro

Scritto da: Giuseppina alle ore 13:38 del 03/11/2011

Non c'è un minimo di lavoro per psicologi.. come fare..??!!?

Commenti: 19
1 ROBERTA alle ore 13:29 del 09/11/2011

in realtà no, la laurea in psicologia apre le porte a molte professioni. Si tratta di renderla un po' giù "spendibile" sul mercato. Orientamento scolastico, counsellor, tutor e mentor sono solo alcuni spunti su quello che puoi fare. 

2 Maria Cristina Passanante alle ore 13:49 del 09/11/2011

Cara collega,

purtroppo non condivido quello che affermi.

Di lavoro per noi cìe ne proprio tanto, bisogna solo imparare a promuoversi adeguatamente, preparando progetti, facendo azioni di marketing...tra medici, avvocati (per le CTP ad esempio)...e così via.

Personalemente, dopo anni di lavoro come dipendente nella selezione del perosnale, tre anni fà ho aperto la P.I. e lavoro a gonfie vele nel settore forense.

Sta andando benissimo, e quindi se sono riuscita io, perchè non puoi riuscire te?

Ciao e in bocca al lupo!!!!

Maria Cristina

3 Rina alle ore 14:03 del 09/11/2011

Ciao Maria Cristina

mi fa molto piacere leggere quello scrivi, perchè è bello venire a conoscenza che  non faremo tutti la stessa fine, quella che chiunque di noi attualmente si aspetta: entrare nel mondo della disoccupazione! in merito a ciò mi piacerebbe che tu mi dessi consigli più specifichi anche raccontandomi la tua carriera! al fine di prendere spunto!! :-)

4 Maria Cristina alle ore 14:15 del 09/11/2011

Carissima Rina,

in generale nel lavoro mi sono sempre detta "SE CI CREDI TU, CI CREDERANNO ANCHE GLI ALTRI"!

E credimi, mi muovo in questo modo nella promozione della mia attività.

Se tu metti il mio nome su Google Maria Cristina Passanante vedrai in quanti siti sono registrata, questa è promozione gratutita, solo per farti un esempio.

La prima cosa che ho fatto non appena ho deciso iniziare la libera professione è stato cercarmi uno studio (una stanza), poi ho fatto i bilgietti da visita e nel mio perosnale caso, volenvo lavorare esclusivamente come psicologa giuridica, mi sono fatta il giro dei giudici in Tribunale per farmi conoscere e lasciare il mio biglietto da visita, (dopo un mese avevo già la mia prima nomina), poi ho iniziato a prendere contatti con tutti gli Avvocati che conoscevo, ho preso app. conn ciascuno di loro, sono andata a raccontargli di cosa mi occupavo....e così....via.

Sono state tante le azioni promozionali che ho messo in atto e che oggi continuo a mettere in atto.

L'ultima?????

Apri il sito Oggi.it e mi trovi alla voce L'esperto risponde! (ovviamente, mi sono proposta e per titoli mi hanno inserita).

Muoversi, essere dinamici....è il motto oggi del lavoro!

E crederci!!!!!!

Un in bocca al lupo di cuore!!!!

5 Mariagrazia alle ore 14:47 del 09/11/2011

Cara Rina,

non sei l'unica, rincuorati che come te e me siamo in molti.

Carissima Maria Cristina,

Mi fa piacere leggere quanto hai scritto, infondi speranza a tutti noi,

non so di quale città sei e mi piacerebbe saperlo, e poi un'altra curiosità molto forte è: sono alle primissime armi, ho provato a pubblicizzarmi sia on line, sia con una targa fuori da uno studio, ma ad oggi non sono stata mai contattata.

La cosa che maggiormente temo è, comunque, il primo contatto, il primo appuntamento. Per piacere descrivimi il tuo primo colloquio e paziente incontrato, come è andato tutto l'incontro. Le tue emozioni, le tue incertezze.

Se ti va dopo il primo qualche altro di seguito, per avere un canovaccio "emozionale" per dominare le mie ansie nel non essere sufficientemente professionale nonostante la mia preparazione.

Grazie, Mariagrazia 

6 Maria Cristina alle ore 15:40 del 09/11/2011

Cara Mariagrazia,

per rispondere a quello che mi chiedi...ci vorrebbe tanto tempo!

Ti posso dire che vivo a Roma, sono CTU per il Tribunale di Marsala...ho una stanza a RM ed una a Marsala quindi....lavoro viaggiando... a seconda se ho incarichi dal Tribunale...

DEVI USCIRE FUORI DALLO STUDIO.....andare ad incontrare Medici, dare bigliettini da visita a chiunque....questo è il minimo che puoi fare.

E se non ti senti pronta....chiedi a qualcosa collega veterana del posto...se puoi affiancarla. A me ad esempio mi sta affiancando una giovane collega neo abilitata....che vuole lavorare in ambito forense.

Adesso perdonatemi....ma mi tocca lavorare!Risatona

Ciao e a presto!!!! 

7 Mariagrazia alle ore 17:43 del 09/11/2011

Carissima Maria Cristina,

intanto ti ringrazio per aver risposto.

Poi per quanto riguarda l'affiancarmi a qualche collega veterana non mi è stato possibile, perché purtroppo le colleghe che mi è capitato di contattare sono state "con la puzza sotto il naso", staccate e sulla difensiva, hanno paura di essere derubate del lavoro.

Per quanto riguarda contattare medici e avere dei bigliettini da visita lo sto già facendo.

Inoltre sto ultimando un master in Giuridica.

Ti sarei grata se mi offrissi la tua amicizia per sentirci di tanto in tanto per i miei dubbi, esitazioni, consigli. Per confrontarmi con te che sicuramente hai esperienza da darmi.

 Proverò a visitare il tuo sito, spero di trovare la tua Mail in modo da sentirci privatamente.

Un caro saluto.

                                                                 Mariagrazia

8 giuseppina alle ore 20:39 del 09/11/2011

Carissimi colleghi.. già fatto tutto quello che avete fatto voi:

bigliettini, volantini, bussare porte di avvocati e medici.. iscirtta a milioni di siti..

che altro...?

Io ho tanta voglia.. ma chi mi finanzia?

9 aurora marcella alle ore 23:30 del 09/11/2011

Mi spiace ma Maria Grazia ha ragione, non è così semplice e la gavetta è lunga e non è sufficiente essere brava, spargere la voce, avere la stanza in uno studio , si tratta di essere nel posto giusto con le giuste conoscenze...Torino è infestata da psicologi che si fanno le scarpe ferocemente , appena abbassi la guardia o sono molto appoggiati dai luminari che hanno i loro ganci..Università, ASL, Albo ecc...:-) buona fortuna Non demordere se è ciò in cui credi, non è un lavoro qualsiasi perchè gli sbagli sono sulla pelle di chi sta male e cerca aiuto ...

10 silvia alle ore 10:28 del 16/11/2011

salve a tutti, concordo con ciò che afferma maria cristina rispetto al fatto  che l'autopromozione sia un aspetto molto importante nella ricerca del lavoro.

Sapersi vendere... in molti ambienti, e di questi tempi, è molto più importante (ai fini della ricerca del lavoro) della qualità professionale che siamo realmente in grado di offrire.

ricordate?? siamo nella società dell'apparenza!!!!

"se appari bravo e preparato sei bravo preparato".

questo ha un costo... molto alto a mio parere... la perdita di credibilità della figura professionale dello psicologo.

11 silvia alle ore 10:33 del 16/11/2011

tutto ha un prezzo... bisogna solo decidere cosa e quanto siamo disposti a pagare.

12 chiara alle ore 12:51 del 01/12/2011

Salve, io sono una studentessa di Psicologia all'Università Gabriele D'Annunzio di Chieti-Pescara. Io credo che la strada che abbiamo deciso di intraprendere è davvero difficile, ma quale non lo è in fondo?? Sostengo che fondamentale sia la passione, la capacità, la voglia di lottare per ciò che si vuole. Più volte parenti, amici , hanno cercato di farmi demordere..dicendomi che il lavoro in questo ambito scarseggia, ma io non mi sono fatta tentare neppure una volta, perchè è quello che sogno di fare fin da piccola e sto lottando e lotterò per riuscirci. Per prima cosa credo ci voglia molta umiltà e non pretendere di partre dai vertici..ma essere disposti anche a fare un bel pò di gavetta.. e inoltre avere sempre nuove idee, metterle in atto, cercare di tenersi sempre pronti e aggiornati. Un esempio , magari banale, è che io sono ancora al 3°anno di università ..l ' anno prossimo devo laurearmi e già mi sto guardando intorno da tempo...mi abbono alle riviste..leggo articoli scientifici ... ora sto facendo delle ricerche per la mia tesi riguardo la depressione post partum..sabato dovrò andare a Napoli a partecipare ad una 'giornata di studio' sulla criminologia e la psicologia giuridica...insomma cerco di fare del mio meglio sperando di avere anch'io in futuro la mia possibilità...e nel caso potrò comunque dire che ci ho provato davvero... 

Un saluto a tutti e in bocca al lupo Sorridente

13 Maria Cristina alle ore 14:25 del 01/12/2011

Brava chiara!

E' senz'altro l'atteggiamento mentale più corretto. Si chiama PROATTIVITA' e ti apre tutte le porte. Credimi.

In bocca al lupo!

14 chiara alle ore 14:47 del 01/12/2011

Grazie mille e crepi il lupo!!!

E in bocca al lupo anche a Lei per un buon proseguo nel suo lavoro.Sorridente

15 giuseppina alle ore 11:21 del 02/12/2011

partecipato a milioni di seminari, pubblicato articoli a "iosa" , telefonato personalmente a milioni di professionisti , cooperative, associazioni: IL RISULTATO A ME NON è CAMBIATO... COS'ALTRO FARE?

16 silvia alle ore 08:18 del 05/01/2012

per giuseppina: infatti si tratta di una buona congiunzione di elementi... buona volonta... (o proattività tecnicamente parlando)... e contingenza: ovvero essere nel posto giusto al momento giusto con le giuste persone..... Pensare che tutto dipenda dalla nostra proattività o buona volontà e intraperndenza davvero sa di smania di onnipotenza.

Per Chiara: poi non è vero che l'inserimento lavorativo nella " strada" da noi scelta sia difficile quanto le altre... c'è un mercato per tutto ed è il mercato che decide se una strada professionale è più o meno facile da intraprendere.

La professione dello psicologo è davvero molto spendibile.... io sono stata selezionata nel mio lavoro proprio in quanto psicologa.... ma non faccio il lavoro che avrei voluto fare... ovvero il lavoro clinico!!!!! Quello è davvero difficile farlo nel nostro paese, a meno che non lo si faccia come libera professione.

Ma anche in questo caso puoi farlo solo se a supporto hai degli altri professionisti che ti aiutano nella promozione del tuo lavoro,  o se hai un secondo lavoro che ti permetta di finanziare il primo.

Tutto questo, naturalmente, col presupposto di una seria prepazazione universitaria e post universitaria!

17 cristina alle ore 11:20 del 05/01/2012

Silvia, condivido solo in parte ciò che scrivi.Sarebbe troppo lungo descrivere la mia esperienza e perdonatemi non ho il tempo per farlo, ma mi preme per solidarietà professionale dare il mio commento. Ovviamente non tutto dipende dalla ns. proattività, ma da una serie di variabili. E sono d'accordo con te. Ma credimi, se la ns. categoria non la smette di pensare che per essere psicologi bisogna avere a che fare solo con la patologia e quindi con gente da mettere in psicoterapia....non andremo mai da nessuna parte. Io non ho mai fatto la scuola di specializzazione in psicoterapia. Ma ho un Master in selezione e formazione del personale, ambito nel quale ho lavorato e lavoro, ho un Master in Psicologia Giuridica, ambito nel quale negli ultimi 3 anni è il mio core bussiness primario etc....Questo per dire...che devi variegare la tua professionalità. Altrimenti rischi di aprire uno studio e attendere che ti arrivino i pazienti da mettere in psicoterapia. Fermo restando che ho colleghe che vivono di psicoterapia.Ora detto ciò, quello che MANCA alla ns. categoria è la la capacità di fare Marketing! Sul sito www.opsonline.it è possibile scaricare un E-Book sul Marketing per gli psicologi molto molto utile.Inoltre, consiglio di non ARRENDERSI al primo tentativo fallito. Ad. es. hai contattato 10 medici e in 6 mesi nessuno ti ha mai chiamato? continua a contattarne degli altri. Per la legge dei grandi numeri, prima o poi qualcuno ti contatterà per inviarti un paziente in consulenza. Credetemi, non è demagogia.....è la mia esperienza. Condivisibile o meno, è la mia esperienza!! Oggi io ho uno studio a Roma dove vivo e uno a Marsala dove collaboraro con il Tribunale. I lavori mi arrivano sia a Rm che a Marsala. Viaggio, sono molto stanca.....ma molto contenta dei risultai raggiunti in quasi 3 anni dall'apertura della P.IVa.

18 Anna alle ore 12:57 del 22/03/2012

Salve a tutti,mi permetto di scrivervi per avere dei consigli lavorativi.In poche parole mi sono laureata nel 2009 alla triennale di psicologia del lavoro a Roma, inizio a mandare cv in Emilia Romagna, Calabria e Toscana.  In Emilia vengo contattata più volte ma senza buon fine, mi viene chiesto sempre se ho qualche esperienza, io naturalmente rispondo di no (se non inizio a fare qualcosa come posso fare dell’esperienza). Ho mandato anche domande ai vari asili di modena per educatrice, ma mi è stato detto che in Emilia c’è una legge regionale che dice che per lavorare come educatore c’è bisogno dalla laurea in scienze della educazione. Io vi chiedo se conoscete qualche corso inerente al mio titolo  che mi possa aprire qualche strada nel mondo del lavoro. Su internet ho letto che una ragazza lavora facendo dei corsi di preparazione al parto, un'altra nelle adozioni internazionali e molti come educatori. Voi cosa sapete al riguardo. Aspetto qualche vostro consiglio che mi possa essere di aiuto.Grazie.Saluti.

19 Maria Cristina Passanante alle ore 11:35 del 23/07/2013

Care colleghe,

è con piacere c he Vi comunico la mia nomina come Referente Regionale dell'AIPG per la Regione Sicilia. Sorridente

COMUNICATO STAMPA

La siciliana Maria Cristina Passanante, esperta in Psicologia Giuridica e delle Assicurazioni, CTU del Foro di Marsala, nominata Referente unica per la Sede Regionale Siciliana dell'Associazione Italiana di Psicologia Giuridica- AIPG.

Continua l'impegno della Dott.ssa Passanante nel campo della promozione, sensibilizzazione e diffusione della cultura della Psicologia Giuridica.

Da tempo attiva nel settore in data 7 giugno 2013, presso il Palazzo dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati in Roma – è stata nominata Referente unica per la Sede Regionale Siciliana dell'Associazione Italiana di Psicologia Giuridica- AIPG.

Se vi interessasse seguirmi mi trovate qui www.facebook.com/pages/Psicologia-Giuridica-dssa-Maria-Cristina-Passanante/155447611192473

Cosa ne pensi? Lascia un commento
Nome:
Mail (La mail non viene pubblicata):
Testo:



Questo libero pensiero è presente nelle seguenti categorie:

Inserisci un tuo libero pensiero

HT Psicologia - Lavoro

Centro HT
HT Collaboratori